Personal Genetics

 

Il "Personal Genetics" permette di analizzare numerosi geni coinvolti nel metabolismo del cibo, raggruppati in una serie di aree legate ai più importanti processi metabolici.

 

Predisposizione alla celiachia
Il test permette di determinare la predisposizione genetica a sviluppare la malattia celiaca, grazie all’analisi degli antigeni HLA DQ2 e HLA DQ8. In caso di predisposizione negativa si riduce moltissimo la possibilità di sviluppare celiachia (meno di 1/200)

 

Intolleranza genetica al lattosio

Il test analizza il gene che codifica per la lattasi, enzima che scinde il lattosio in glucosio e galattosio, permettendone l'assorbimento a livello intestinale. L'incapacità di digerire il lattosio, infatti, è data daòòa mancanza totale o parziale dell'enzima lattasi.

 

Sensibilità al sale e ipertensione

il test analizza il gene che codifica per l'enzima convertirore dell'angiotensina. questo enzima gioca un ruolo chiave nel mantenimento dell'omeostasi cardiovasacolare, regolando la vasocostrizione e la vasodilatazione.

 

Sensibilità alimentari

Caffeina, alcool e tossine da cottura: questo test analizza alcune sensibilità alimentari di origine genetica che sono la causa di una serie di disturbi originati dall'incapacità dell'organismo di tollerare alcuni nutrienti.

 

Sensibilità ai carboidrati

Il test analizza i geni che riducono la capacità delle cellule beta del pancreas di secernere insulina, con un aumento del rischio di sviluppare diabete di tipi II

 

Obesità e sensibilità ai grassi
Il test analizza i geni che codificano per enzimi associati alla quantità di massa grassa, al rischio di obesità, alla sensibilità ai grassi saturi, alla capacità di smaltire il grasso con l’attività fisica e al livello dei trigliceridi.

 

Livelli di omocisteina
Il test analizza il gene che codifica per l’enzima cardine per lo smaltimento dell’omocisteina. Elevati valori di omocisteina sono considerati un fattore di rischio, in quanto in grado di aumentare l’incidenza di malattie cardiovascolari.

 

Vitamina D e salute dell'osso

Il test analizza il gene che codifica per il recettore della vitamina D, necessaria per l'assorbimento del calcio e la mineralizzazione dell'osso. il gene analizzato è responsabile del 70% degli effetti genetici sulla densità ossea, con conseguente aumento del rischio dim osteoporosi.

 

Detossificazione

La detossificazione è un sistema di difesa dell'organismo che protegge da sostanze dannose presenti nell'aria che respiriamo e nel cibo che consumiamo. Meccanismi  di detossificazione non ottimali possono portare ad un'eliminazione delle tossine dall'organismo meno felice.

 

Antiossidanti e radicali liberi

Il test analizza i geni che codificano per un enzima che rappresenta la prima linea di difesa delle cellule contro i radicali liberi, molecole tossiche capaci d'indurre un danno ossidativo e responsabili di alcune condizioni patologiche e dell'invecchiamento della pelle.

 

Infiammazione sistemica

L'infiammazione è il processo con cui l'organismo elimina le cause di un danno cellulare e rinnova il tessuto danneggiato. Il test ricerca quei geni che potrebbero rimanere attivi anche quando la riparazione è terminata, con reazioni eccessive o non necessarie.

 

 

 

 

 

 

i nostri Settori