Sangue occulto nelle feciL'analisi delle feci matrice utilizzando moderni marcatori fecali fornisce numerose informazioni sulla situazione gastrointestinale di un paziente. Il significato dell'intestino, noto per essere l'organo con la più grande superficie più grande fisiologicamete efficace, è ancora del tutto sottovalutata per quanto riguarda la sua importanza per la salute in generale. La colonscopia è ancora il metodo di riferimento utilizzato per il rilevamento di adenomi e carcinomi. La rilevazione di sangue occulto nelle feci è un metodo frequentemente utilizzato per lo screening del cancro colon-retto.

L'analisi delle feci matrice utilizzando moderni marcatori fecali fornisce numerose informazioni sulla situazione gastrointestinale di un paziente. Il significato dell'intestino, noto per essere l'organo con la più grande superficie più grande fisiologicamete efficace, è ancora del tutto sottovalutata per quanto riguarda la sua importanza per la salute in generale. La colonscopia è ancora il metodo di riferimento utilizzato per il rilevamento di adenomi e carcinomi. La rilevazione di sangue occulto nelle feci è un metodo frequentemente utilizzato per lo .

Il sangue nelle feci si può trovare per sanguinamento di un qualsiasi punto dell'apparato gastrointestinale (dalla bocca all'ano). Parliamo di sanguinamento occulto quando non è macroscopicamente visibile; rettorragia quando vi è evacuazione di sangue rosso vivo; melena quando vi è evacuazione di feci molto scure, a volte nere, a causa della digestione del sangue lungo l'apparato digerente.

L'identificazione di sangue fecale occulto avviene mediante l'uso di anticorpi specifici diretti esclusivamente contro l'emoglobina umana e per questo non ci sono risultati falsi positivi o negativi a causa di interferenze alimentari. Non sono richieste restrizioni dietetiche.

Non tutti i fenomeni emorragici colonrettali sono dovuti a polipi cancerosi o pre-cancerosi (emorroidi, irritazioni gastriche o del cavo orale, ulcere gastroduodenali etc.). Alcool, aspirina e altri farmaci potrebbero causare irritazione gastrointestinale.
Come tutte le procedure diagnostiche il medico deve confermare con altri metodi clinici i dati ottenuti con questo test.
Risultati negativi non escludono il sanguinamento poiché questo può essere intermittente. Polipi colonrettali allo stadio iniziale possono non essere emorragici; per questa ragione si consiglia di eseguire un controllo periodico (uno all'anno) in persone oltre i 45 anni.

Il Laboratorio "CO.RI.B" resta a Vostra completa disposizione per ulteriori e più approfondite informazioni su questo esame.

i nostri Settori