Ferritina

SINONIMI: Ferritinemia

Tempi di risposta: 1 giorno
Prenotazione: No
Eseguibile a domicilio: Si

SIGNIFICATO CLINICO: La ferritina costituisce la forma di riserva del ferro più diffusa nel corpo umano. Le sue molecole si ritrovano nelle cellule del sistema reticolo-endoteliale in particolare nel fegato e nella milza. La sua struttura, di forma sferica incavata, è costituita da un involucro proteico composto da 24 subunità proteiche. Il ferro è situato al centro della molecola, sotto forma di idrossifosfato di ferro. Questa molecola può racchiudere in media 4500 atomi di ferro. L'anemia ferro-priva è una patologia comune che può derivare da un apporto di ferro troppo basso, da una gravidanza, da un'emodialisi o da una doazione di sangue. La caduta del livello della ferritina sierica può essere indice di un deficit di ferro che precede il manifestarsi dell'anemia. la rilevazione di un livello insufficiente di ferritina permette dunque di poter anticipare il trattamento terapeutico

NORME COMPORTAMENTALI E DIETETICHE: il paziente si deve sottoporre ad un prelievo di sangue e deve osservare un digiuno di almeno 8-12 ore.

VALORI DI RIFERIMENTO

Uomini

30-350 ng/ml

Donne < 50 anni

20-160 ng/ml

Donne > 50 anni

20-300 ng/ml

ESAMI CORRELATI

Sideremia, Tranferrinemia

i nostri Settori