Urea sierica

Sigla e Sinonimi: Azotemia, BUN (Blood Urea Nitrogen), Azoto ureico

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE

Significato clinico
Le sostanze azotate del sangue si dividono in due gruppi: l'azoto proteico e quello non proteico di cui fanno parte l'urea, gli aminoacidi, l'acido urico, l'ammoniaca, la creatina, la creatinina, i polipeptidi, i fenoli, i nucleotidi, gli indoli. Dal momento che l'urea rappresenta la frazione preminente i suoi valori vengono identificati con quelli dell'azotemia.
La formazione dell'urea (diammide dell'acido carbonico) è un processo che viene espletato nel fegato tramite un insieme di reazioni (ciclo dell'urea) in funzione del catabolismo degli aminoacidi in quanto rappresenta un mezzo di escrezione dell'azoto amminoacidico eccedente i fabbisogni dell'organismo.
L'urea è molto solubile e viene escreta (circa il 90%) soprattutto con le urine (filtrazione glomerulare, riassorbimento tubulare parziale), ma anche (circa il 10%) con il sudore e con le feci.

Prelievo
Tipo di campione:
L'analisi si esegue su un campione di sangue.

Norme comportamentali e dietetiche
Il paziente si deve sottoporre ad un prelievo di sangue e deve osservare un digiuno di almeno 8-12 ore.
Istruzioni pre-esame

Referto
Tempi di risposta
: 1 giorno
Prenotazione: No
Eseguibile a domicilio: Si

Valori di riferimento
Adulti: 11-50 mg/dl

Valori aumentati si trovano come conseguenza di una dieta iperproteica, aumento del catabolismo proteico (febbre, malattie infettive, malattie ematologiche, neoplasia), ipertiroidiamo.
Insufficienza renale:
- Cause prerenali: ipovolemia (emorragie), perdite gastroenteriche (diarrea, vomito), perdite attraverso la cute (ustioni, sudorazione eccessiva), insufficienza cardiaca acuta e cronica.
- Cause renali: insufficienza renale acuta, insufficienza renale cronica,
- Cause postrenali: ostruzione ureterale da calcoli, da neoplasie, da infiammazione, post-chirurgica, ostruzione funzionale della vescica o dell'uretra da ipertrofia o neoplasia prostatica.
Squilibrio idroelettrolitico, squilibrio acido-base, malattie del sistema nervoso centrale, endocrinopatie, farmaci (cortisonici, diuretici, antibiotici), traumi, metalli pesanti.
Valori diminuiti si osservano nelle epatopatie gravi (per dimunuita sintesi) , in caso di malnutrizione (dieta con insufficiente apporto proteico, di malassorbimento (malattia celiaca), in gravidanza (nel terzo trimestre, per aumentato utilizzo), eccessiva itroduzione di liquidi, ipotiroidismo e nel morbo di Simmonds.

INFORMAZIONI PER GLI OPERATORI

Campione biologico: Siero o plasma (Eparina)
Stabilità dei campioni: L'urea nel siero è stabile 7 giorni a 2-8°C.
Provetta/contenitore: Provetta tappo rosso con gel polimerico
Norme pre-analitiche:
Metodo: Colorimetrico
Sezione: Chimica Clinica

i nostri Settori