Acido ippurico

Sigla e Sinonimi: HA, Acido ippurico urinario

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE

Significato clinico
L'acido ippurico è l'indicatore biologico di esposizione (I.B.E.) al Toluene.
Il toluene (metilbenzene o toluolo) appartiene al gruppo chimico degli idrocarburi aromatici. E' un liquido infiammabile, incolore, di odore gradevole. E' utilizzato nella produzione del benzene e, in sua sostituzione come diluente di vernici e di inchistri e come solvente nell'indistria della gomma. Viene utilizzato anche come composto base per la produzione del tritolo (trinitrotoluene), e, in piccole quantità, come antidetonante nelle benzine di auto da corsa e di aerei.
Viene assorbito sotto forma di vapori per via respiratoria e anche per via cutanea. Determina un'azione irritante diretta sulle mucose oculari e respiratorie e come il benzene svolge un'azione depressiva sul sistema nervoso centrale. Tale azione si manifesta con cefalea, sonnolenza ed incoordinazione dei movimenti, affaticamento; non svolge azione tossica sul midollo osseo.
Il toluene assorbito (circa l'80%) viene metabolizzatoper ossidazione del gruppo metilico in acido benzoico che, coniugato con glicina, passa nelle urine come acido ippurico (HA); la restante parte (circa il 20%) viene eliminato inalterato per via respiratoria. La sua emivita media è di circa 7,5 ore e l'escrezione del metabolita dopo la cessazione dell'esposizione è completa dopo due giorni.
Il dosaggio urinario dell'acido ippurico è utile per valutare l'entità dell'esposizione al toluene. Oltre all'acido ippurico è anche utile il dosaggio urinario dell'orto-cresolo.
La determinazione dell'acido ippurico nelle urine non è però un indicatore biologico di esposizione specifico poichè è anche il prodotto finale del metabolismo di molte sostanze usate comme additivi alimentari e conservanti, e alimenti (caffè, prugne e mirtilli). Per questa ragione è difficile correlare i livelli di HA all'esposizione di solventi a differenza dell'orto-cresolo che è normalmente assente nelle urine di soggetti non esposti.

Prelievo
Tipo di campione
: urine di fine settimana e di fine turno lavorativo.

Norme comportamentali e dietetiche: il soggetto deve raccogliere e consegnare al personale preposto alla raccolta un campione di urine alla fine del turno della settimana lavorativa.
Istruzioni pre-esame.

Referto
Tempi di risposta
: 1 giorno
Prenotazione: No
Eseguibile a domicilio: Si

Valori di riferimento
Soggetti non esposti: < 1,5 g/l
Valori limite biologici di esposizione (BEI) proposti dall'ACGIH per campioni di fine turno < 2,0 g/l.

INFORMAZIONI PER GLI OPERATORI

Campione biologico: Urine di fine turno lavorativo.
Stabilità dei campioni: Il campione può essere conservato a temperatura ambiente per un massimo di 16 ore, al buio e in un luogo fresco. Per periodi più lunghi (48 ore) conservare in frigo. Per periodi più lunghi conservare a -25+6°C per una durata massima di 6 mesi. In frigo l'acido ippurico tende a precipitare, il campione di urine deve essere ricondizionato a caldo (20 minuti a 80°C) per dissolvere il precipitato.
Provetta/contenitore: Provetta per raccolta urine
Norme pre-analitiche:
Metodo: HPLC
Sezione: Medicina del lavoro, Tossicologia.

Note:

i nostri Settori